Viaggio a ritroso negli anni 1960

Berna, 29.11.2018 - L’uso pacifico dell’energia atomica, il diritto di voto delle donne, spettacolari fenomeni naturali o grandi prestazioni sportive – tutti temi che si possono rivivere con il Cinegiornale svizzero degli anni 1960: la Cineteca svizzera, Memoriav e l’Archivio federale svizzero ne hanno infatti pubblicato le edizioni in tedesco, francese e italiano su memobase.ch e swiss-archives.ch. Le edizioni degli anni 1950 sono accessibili dall’anno scorso.

Con l'accesso on-line ai filmati del Cinegiornale svizzero si intende offrire a un vasto pubblico un viaggio unico nel nostro passato. Ne sono un buon esempio le retrospettive annuali degli anni 1960, che presentano gli avvenimenti più importanti dell'anno in un variopinto mosaico di temi veicolando messaggi ben precisi: non può infatti sfuggire che i contributi proposti sono stati selezionati con cura. Domina la visione ottimistica di una Svizzera in piena crescita economica: le autostrade, l'esposizione nazionale del 1964, la ricerca scientifica e i successi sportivi erano temi ricorrenti. Mancano invece del tutto contributi sul movimento sessantottino.

Il Cinegiornale (1940-1975) è tra i fondi audiovisivi più importanti del nostro Paese. Riassunto dell'attualità politica, culturale e sociale commissionato dal Consiglio federale, restò l'unica fonte d'informazione oltre alla radio e ai giornali fino all'avvento della televisione (1953) e plasmò per decenni la coscienza della realtà contemporanea dei frequentatori delle sale cinematografiche.

La pubblicazione on-line del Cinegiornale svizzero è un progetto comune della Cineteca svizzera, dell'Archivio federale svizzero e di Memoriav sostenuto dalla Fondazione Ernst Goehner, dalla Lotteria romanda, dal Fondo della lotteria del Cantone Ticino, dalla SRG SSR e dall'Ufficio federale della cultura.

Per i media sono disponibili filmati retrospettivi sugli anni 1960.


Indirizzo cui rivolgere domande

bundesarchiv@bar.admin.ch



Pubblicato da

Archivio federale svizzero
http://www.bar.admin.ch

Ultima modifica 11.01.2017

Inizio pagina

Contatto

Informazioni ai media

Simon Meyer,
Tel. +41 058 464 00 32

E-mail

Dea Ajeti,
Tel. +41 058 466 00 28

E-mail


News Service Bund

Stampare contatto

https://www.bar.admin.ch/content/bar/it/home/chi-siamo/comunicati-stampa%20.msg-id-73125.html