Soldati svizzeri al servizio degli stranieri

Fino al XIX secolo molti uomini svizzeri si guadagnarono da vivere combattendo al servizio di eserciti stranieri. Questi soldati erano definiti generalmente mercenari. Fu appena il giovane Stato federale ad imporre la fine del servizio mercenario, tuttavia gli svizzeri continuarono a servire all'estero – ad esempio nella Guardia svizzera pontificia, nella Legione straniera francese oppure come volontari durante la guerra civile spagnola.

Ascesa e declino del mercenarismo svizzero

Il servizio mercenario visse il suo periodo di fioritura tra il XV e il XVIII secolo. La documentazione sugli ex mercenari e sulla Legione straniera è custodita nel fondo Affari esteri (1581-1971), ad esempio nella serie Eserciti stranieri. Riguardo al XVII, XVIII e XIX secolo l'Archivio federale svizzero ospita fondi sui reggimenti svizzeri al servizio militare di francesi, spagnoli, olandesi, britannici e napoletani oltre che al servizio del Vaticano.

La Rivoluzione francese accelerò il declino del mercenarismo, che in linea di principio venne messo in discussione in seguito all'introduzione della leva obbligatoria e dell'esercito popolare. Il giovane Stato federale limitò sempre più il servizio mercenario a favore delle potenze straniere, fino a vietarlo completamente. Lo scioglimento dei reggimenti svizzeri che servivano sotto bandiera straniera e l'attuazione del divieto costituì uno degli interessi centrali delle autorità nella fase iniziale dello Stato federale. Riguardo al periodo della Repubblica elvetica (1798 – 1803) è possibile rinvenire documenti soprattutto nelle serie del Ministero della guerra (B0#B.08 e B0#C.05). Nei fondi sul periodo della mediazione (1803 – 1813) e sul periodo della Dieta federale (1814 – 1848) la documentazione è ordinata secondo gli Stati ed è conservata nella serie Rapporti con gli Stati esteri, negoziati e trattati (C0#D.2 risp. D0#D.2).

Mercenari moderni

Dalla fondazione della Legione straniera francese, nel 1831, fino a 40 000 svizzeri vi hanno prestato servizio. Tra i mercenari moderni vanno annoverati anche gli svizzeri che per convinzione politica presero parte a guerre, ad esempio alla guerra di secessione americana (1861-1865), alla guerra civile spagnola (1936-1939) o alla seconda Guerra mondiale (1939-1945) al fianco della Germania. L'unica truppa mercenaria svizzera ancora oggi esistente è la Guardia svizzera pontificia a Roma. Essa si occupa della sicurezza del Papa dagli inizi del XVI secolo.

Consigli per ulteriori ricerca

Temi affini

Ultima modifica 27.05.2016

Inizio pagina

Contatto

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Tel.
+41 58 462 89 89

E-mail

Orari d'apertura sala di lettura

Ma-Gi, 9.00-19.00

Dettagli e giorni di chiusura

Stampare contatto

Mappa

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Mostrare mappa

Stampare contatto

https://www.bar.admin.ch/content/bar/it/home/ricerca/ricerca/temi/die-geschichte-der-schweizer-armee/schweizer-soldaten-in-fremden-diensten.html