La tradizione umanitaria della Svizzera

La Svizzera è nota per il suo impegno umanitario: iniziato nella seconda metà del XIX secolo, ulteriormente sviluppato nel XX secolo, esso è stato influenzato da due conflitti mondiali e dagli eventi bellici in Africa successivi al 1945.

Aiuti umanitari

Nel 2012 la Svizzera ha destinato circa 2800 milioni di franchi al proprio impegno umanitario, una cifra che corrisponde allo 0,45% del prodotto nazionale lordo. L'impegno umanitario della Svizzera iniziò in via ufficiale nel 1863 con la costituzione del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR). Informazioni sui primi tempi, in particolare anche sui congressi e sulle conferenze internazionali, si trovano nel fondo Affari esteri (1518-1971): di rilievo particolare Diritto di guerra e vittime di guerra. Interessanti indicazioni sono fornite anche dal fondo Dipartimento politico federale (1848-1962), ugualmente alla voce Diritto di guerra e vittime di guerra. Ulteriori informazioni si trovano nel fondo privato sulla Croce Rossa svizzera CRS (1963-1994).

Aiuti per la ricostruzione in Europa

Le grandi distruzioni nel corso della seconda Guerra mondiale e l'isolamento politico indussero la Svizzera a fondare nel 1944 l'organizzazione del Dono svizzero alle vittime della guerra. Assieme ai cantoni e agli enti assistenziali privati, essa fornì sostegno ai paesi europei nella seconda metà degli anni '40, mettendo tra l'altro a disposizione  beni, esperti o crediti. Dal Dono svizzero si sviluppò nel 1948 l'Associazione per l'aiuto svizzero all'Europa. Informazioni sulle due organizzazioni e sulle loro attività sono reperibili nel fondo Associazione per l'aiuto svizzero all'Europa (1944-1954). Notizie sulle altre attività private si trovano invece nel fondo Opera assistenziale per i territori tedeschi in difficoltà (1946-1952).

Cooperazione tecnica

Nel 1960 la Confederazione istituì il Servizio di assistenza tecnica. Informazioni sui singoli gruppi di lavoro, sui progetti nei diversi paesi o sul servizio dei volontari si trovano nel fondo Delegato per la cooperazione tecnica (1919-1989). Sono documentati, tra l'altro, l'impegno degli esperti svizzeri e il sostegno fornito tramite borse di studio. Sin dall'inizio del suo impegno, la Confederazione ha collaborato con organizzazioni internazionali ed enti assistenziali privati. Documenti a tal proposito sono conservati, tra l'altro, nei fondi  Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo (1964-1986), Aiuto delle Chiese evangeliche svizzere (1943-1989) e Croce Rossa svizzera CRS (1863-1994).

Cooperazione allo sviluppo

Negli anni '70 l'impegno umanitario assunse rilevanza nella discussione pubblica. Con la Legge federale sulla collaborazione allo sviluppo e l'aiuto umanitario internazionali, esso venne reinterpretato e integrato più saldamente nelle altre sfere della politica estera. L'impegno svizzero segue tuttora il principio dell'«aiuto all'autoaiuto», puntando allo sviluppo economico e sociale dei rispettivi paesi. Informazioni sull'impostazione e sulle attività si trovano nei fondi Direzione della cooperazione allo sviluppo e dell'aiuto umanitario (1958-2001) e Direzione dello sviluppo e della cooperazione (1961-2005 e 2001-).

Sono documentati anche gli Accordi relativi ai progetti con i singoli paesi. Attraverso i fondi degli Uffici di coordinamento, come ad esempio quello di Pretoria [E2026-26, noch nicht aufgeschaltet], è possibile consultare la documentazione relativa alle concrete attività. Informazioni sullo sfondo giuridico e politico della cooperazione allo sviluppo sono contenute nei documenti di lavoro personali di Walter Fust (1996-2008), che fu un tempo a capo della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC).

Consigli per ulteriori ricerche

Ultima modifica 14.09.2016

Inizio pagina

Contatto

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Tel.
+41 58 462 89 89

E-mail

Orari d'apertura sala di lettura

Ma-Gi, 9.00-19.00

Dettagli e giorni di chiusura

Stampare contatto

Mappa

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Mostrare mappa

Stampare contatto

https://www.bar.admin.ch/content/bar/it/home/ricerca/ricerca/temi/die-schweizer-aussenpolitik-seit-1848/die-humanitaere-tradition-der-schweiz.html