La Svizzera interconnessa al mondo

In Svizzera, principalmente a Ginevra, hanno sede attualmente oltre 500 organizzazioni internazionali. Al tempo stesso la Svizzera è membro di diverse istituzioni internazionali, ad esempio dell'UNESCO (dal 1949), del Consiglio d'Europa (1963) e dell'ONU (2002).

Società delle Nazioni

La Svizzera aderì alla Società delle Nazioni nel 1920 dopo che la maggioranza dei votanti e una risicata maggioranza dei cantoni ebbero approvato la proposta. La prima assemblea plenaria si svolse nel novembre 1920 a Ginevra. La Svizzera aderì all'organizzazione come membro a pieno titolo, rinunciando tuttavia per questioni di neutralità ad un seggio nel Consiglio della Società delle Nazioni. Informazioni sulla politica svizzera nella Società delle Nazioni e sulle considerazioni che la improntarono si trovano nel fondo Divisione per gli esteri (1768-1961) ed anche nei lasciti privati dell'allora consigliere federale Giuseppe Motta (1834-1960) e del diplomatico e delegato presso la Società delle Nazioni William Rappard (1868-1972).

Nazioni Unite

Quando nel 1945 sorse l'organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), sembrò inizialmente che vi avrebbe aderito anche la Svizzera. Questo sarebbe sembrato quanto meno corrispondere alla volontà dell'allora Consiglio federale, che faceva leva principalmente su interessi economici. Tuttavia, in un primo tempo l'adesione fallì in seguito a resistenze di politica interna. Offrono spunti su tali discussioni i documenti di lavoro personali dell'allora consigliere federale Max Petitpierre (1914-1983) e del diplomatico Walter Stucki (1915-1962). Le contrapposizioni politiche degli anni successivi sono documentate nei fondi  Divisione per gli affari politici (1849-1980) e Direzione politica (1901-2000).

Ciononostante la Svizzera collaborò sin dagli albori dell'organizzazione, e quindi per lungo tempo prima dell'adesione nel 2002, in diverse sottocommissioni dell'ONU. A tale riguardo si trovano informazioni nei seguenti fondi: Missione permanente della Svizzera presso le Nazioni Unite, New York (1924-1993), Missione permanente della Svizzera presso le organizzazioni internazionali, Ginevra (1955-1994), Rappresentanza permanente della Svizzera presso le Nazioni Unite e le organizzazioni internazionali a Vienna (1978-1992). Le questioni economiche sono inoltre trattate tematicamente nel fondo Ufficio federale dell'economia esterna (1883-2001).

Parallelamente a ciò, la Svizzera ha aderito ad organizzazioni e istituzioni dell'ONU, ad esempio all'UNESCO – l'organizzazione che si occupa di educazione, scienza e cultura. La Svizzera ha inoltre rappresentato i propri interessi in gremi, conferenze ed iniziative delle Nazioni Unite. Informazioni a tal riguardo si trovano nei fondi Rappresentanza permanente della Svizzera presso l'Unesco, Parigi (1950-1989), Rappresentanza permanente della Svizzera presso FAO, IFAD e WFP, Roma (1993-) e Direzione politica (1901-2000).

Integrazione europea

La Svizzera non fa parte dell'Unione europea (UE), sebbene sin dagli anni '50 dello scorso secolo sia fortemente legata allo Spazio economico europeo. Ad esempio, è membro fondatore dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA), costituita nel 1960. La Svizzera ha stipulato con l'UE accordi bilaterali concernenti diversi ambiti, ad esempio per l'aviazione, la ricerca, l'agricoltura e la libera circolazione delle persone. Questa progressiva integrazione è documentata nei fondi di tutti i dipartimenti coinvolti, in particolare nei fondi  Ufficio dell'integrazione DFAE/DFE (1951-1996), Divisione per gli affari politici (1849-1980) e Direzione politica (1901-2000). Ivi sono accessibili anche i documenti di lavoro personali di diversi funzionari direttivi che rivestirono un ruolo centrale nelle trattative.

Dal 1963 la Svizzera è inoltre membro del Consiglio d'Europa, fondato nel 1949, ed è rappresentata nel Comitato dei ministri e nell'Assemblea parlamentare di tale istituzione. Maggiori informazioni a tal proposito si trovano nei fondi Rappresentanza permanente presso il Consiglio d'Europa, Strasburgo (1957-1988), Missione presso le Comunità europee, Bruxelles (1965-2000) e nel fondo della Delegazione dell'Assemblea parlamentare presso il Consiglio d'Europa (1992-1995 e 1995-2000).

Consigli per ulteriori ricerche

Ultima modifica 19.09.2016

Inizio pagina

Contatto

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Tel.
+41 58 462 89 89

E-mail

Orari d'apertura sala di lettura

Ma-Gi, 9.00-19.00

Dettagli e giorni di chiusura

Stampare contatto

Mappa

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Mostrare mappa

Stampare contatto

https://www.bar.admin.ch/content/bar/it/home/ricerca/ricerca/temi/die-schweizer-aussenpolitik-seit-1848/wie-die-schweiz-mit-der-welt-vernetzt-ist.html