Film e televisione

12 03 DSC05535
Fonte: Iconographie AFS

Dal Cinegiornale degli anni '20 attraverso i filmati propagandistici del Servizio cinematografico dell'esercito ai servizi televisivi oggetto di reclamo presso l'Autorità indipendente di ricorso in materia radiotelevisiva: presso l'Archivio federale svizzero si trovano notevoli documenti tratti dai quasi 100 anni di produzione filmica e televisiva in Svizzera.

Sintesi e accessibilità

Presso l'Archivio federale svizzero sono conservati i servizi del Cinegiornale svizzero dal 1923 al 1976, diverse trasmissioni di informazione e notizie della Televisione svizzera delle tre grandi regioni linguistiche nazionali e infine materiale filmico girato su incarico delle autorità svizzere. Esso è archiviato su videocassette oppure su bobine. I fondi più cospicui di bobine, ovvero quelli del Servizio cinematografico dell'esercito e del Cinegiornale svizzero, sono stati copiati su videocassette.

Si possono visualizzare i video nella sala di lettura. È prevista la possibilità di copiare il materiale video su DVD.

Notizie

Una prima serie di servizi del Cinegiornale svizzero venne realizzata negli anni dal 1923 al 1936 dalla Office cinématographique S.A. a Losanna, successivamente da Cinégram a Ginevra. Questi servizi sono conservati nel fondo Ciné-journal Suisse. Dal 1940 al 1976 la Confederazione si prese carico della produzione del Cinegiornale: queste trasmissioni sono archiviate nel fondo Fondazione Cinegiornale svizzero. L'Archivio federale consente inoltre di accedere a diverse trasmissioni della Televisione svizzera sugli avvenimenti contemporanei, che sono reperibili nei fondi Televisione della Svizzera tedesca e retoromanza DRS (1957-2007) e Televisione della Svizzera romanda (1959-1991).

Esercito e seconda Guerra mondiale

Sono in possesso dell'Archivio federale anche filmati propagandistici del periodo della seconda Guerra mondiale. Tra di essi si annovera in particolare il fondo del Servizio cinematografico dell'esercito (Stato maggiore dell'Aggruppamento dell'istruzione: Servizio cinematografico dell'esercito, 1912-1993). Il fondo Ufficio federale per l'approvvigionamento economico del paese (1934-1941) documenta la problematica alimentare e il piano Wahlen durante la seconda Guerra mondiale. Certi filmati sono stati passati al vaglio e censurati dalle autorità svizzere: la maggior parte di essi risale alla Germania nazista ed è conservata nel fondo Divisione Stampa e radio (1815-1960).

Nel fondo Comando delle truppe d'aviazione e contraeree (1914-1989) sono conservati filmati svizzeri e internazionali sui velivoli e sulla difesa antiaerea (Flab).

Censura

L'Archivio federale svizzero conserva inoltre filmati e trasmissioni televisive che sono stati sottoposti al vaglio dell'Autorità indipendente di ricorso in materia radiotelevisiva. Il fondo Raccolta video (1985-1994) contiene spezzoni di Cinegiornale censurati mentre il fondo Autorità indipendente di ricorso in materia radiotelevisiva (1966-) raccoglie servizi televisivi sottoposti a reclamo.

Diverse fonti filmiche

I fondi dell'Archivio federale svizzero contengono una grande varietà di materiale filmico, come ad esempio:

Consigli per ulteriori ricerche

  • Banca dati video FaroWeb: archivio della Schweizer Radio und Fernsehen (SRF). Accesso attraverso i computer nelle sale di lettura dell'Archivio federale alle trasmissioni della Televisione svizzera digitalizzate fino ad oggi. Focalizzazione: produzioni interne dal 1987, Telegiornale dal 1957, Cinegiornale (1940-1976), trasmissioni regionali, documentari, videoclip e copioni di determinate trasmissioni. Il contenuto dell'archivio viene costantemente integrato ed aggiornato.
  • Radio télévision suisse e Radiotelevisione Svizzera: archivi accessibili online. Tutte le unità della società radiotelevisiva archiviano le loro trasmissioni.
  • Archivio SRF canale Youtube: la SRF pubblica su un canale Youtube separato filmati selezionati del proprio archivio.
  • Cinémathèque Suisse (fran) (Archivio nazionale del film): raccolta di film e documentari, servizi del Telegiornale e del Cinegiornale svizzero oltre a una vasta raccolta di manifesti cinematografici. Biblioteca interna sul tema cinematografico.
  • Archivio di storia contemporanea (ted): raccolta di documentari su temi di storia contemporanea con focalizzazione sulla seconda Guerra mondiale, tra cui «Schweiz im Krieg 1933-1945» (serie in 13 puntate sulla Svizzera in guerra di Werner Rings) o la serie di documentari storici «Spuren der Zeit» della SRF.

Ultima modifica 19.10.2015

Inizio pagina

Contatto

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Tel.
+41 58 462 89 89
Fax
+41 58 462 78 23

E-mail

Orari d'apertura sala di lettura

Ma-Gi, 9.00-19.00

Dettagli e giorni di chiusura

Stampare contatto

Mappa

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Mostrare mappa

Stampare contatto

https://www.bar.admin.ch/content/bar/it/home/ricerca/ricerca/temi/fotos--plaene--film-und-ton-im-schweizerischen-bundesarchiv/film-und-fernsehen-im-schweizerischen-bundesarchiv.html