Il Grütli e il 1° agosto

Rütli-Rapport, 25. Juli 1940, Foto Theo Frey; in: E 5792/19823 (0708)

Nell’estate 2007, l’uomo politico Ueli Maurer ebbe a dire che il Grütli non era altro che «un prato pieno di sterco di mucche» [nur eine Wiese mit Kuhdreck ]. Questa affermazione contrasta fortemente con la rappresentazione del Grütli come luogo di fondazione della Confederazione. Sicuramente il Grütli è IL luogo della memoria della Svizzera. Certo, è anche un prato dove pascolano mucche, ma soprattutto un luogo altamente simbolico e del sentimento nazionale. Come il Grütli è divenuto proprietà della Confederazione? Cosa significa per noi? Di seguito un avvincente capitolo sulla storia del prato più famoso della Svizzera, della Festa nazionale e di un vibrante rapporto dell’esercito, come pure un breve accenno alla Società svizzera di utilità pubblica, che oltre 150 anni fa ha avuto un ruolo importante nella saga del Grütli e che festeggia nel 2010 i suoi 200 anni di esistenza.

Ulteriori informazioni

Contatto

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Tel.
+41 58 462 89 89
Fax
+41 58 462 78 23

E-mail

Orari d'apertura sala di lettura

Ma-Gi, 9.00-19.00

Dettagli e giorni di chiusura

Stampare contatto

Mappa

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Mostrare mappa

Stampare contatto

https://www.bar.admin.ch/content/bar/it/home/servizi-e-pubblicazioni/pubblicazioni/attualita-storica/il-gruetli-e-il-1--agosto.html