L’archivio privato di Arnold Dumelin nell’Archivio federale

Arnold Dumelin, commerciante originario di Frauenfeld, aveva solo 22 anni quando, nel 1866, si recò in Giappone. Yokohama divenne la sua casa per oltre 30 anni: in quella città fece fortuna e dal 1886 rappresentò gli interessi della Svizzera, dapprima come viceconsole e in seguito come console generale. I due volumi che raccolgono la sua corrispondenza epistolare privata, acquisiti nel 2015 dall’Archivio federale, sono una rara testimonianza del lavoro svolto dai diplomatici svizzeri in Asia nel XIX secolo. Il lascito Dumelin è ora consultabile on-line. 

Arnold Dumelin (1844–1905)

Dopo la stipula, nel 1864, di un trattato d’amicizia e di commercio tra la Svizzera e il Giappone, sempre più aziende svizzere si insediarono nella città portuale di Yokohama, dove il 19 maggio 1866, dopo circa due mesi di viaggio, approdò e trovò un impiego anche il commerciante turgoviese Arnold Dumelin (1844–1905).

Mercante e console

La permanenza di Dumelin nel Paese del Sol Levante si protrasse per oltre 30 anni e fu caratterizzata da una brillante carriera: da semplice impiegato commerciale, egli divenne co-proprietario della ditta Siber & Hegner. Nel suo necrologio, la Thurgauer Zeitung lo descrisse addirittura come «uno dei primi pionieri del commercio europeo in Giappone».

In virtù della sua eccellente integrazione nella vita economica, politica e culturale di Yokohama, nel 1886 il Consiglio federale lo nominò dapprima viceconsole e due anni dopo console generale. In questa funzione, Arnold Dumelin rappresentò gli interessi della Svizzera in Giappone fino al 1892, quando chiese di potersi ritirare.

Nel 1899 fece ritorno in patria per trascorrere gli anni della pensione nella sua città d’origine Frauenfeld dove, dopo lunga malattia, venne a mancare nel 1905.

Mille pagine di corrispondenza epistolare

Il viceconsole e console generale Arnold Dumelin lasciò un’ampia raccolta di lettere. Il primo volume di questa raccolta, intitolato «Official Letters» (Copie-Buch Nr. 1) copre il periodo che va dal 20 novembre 1886 al 19 aprile 1890. Nel secondo volume (Copie-Buch Nr. 2) sono contenute le copie delle lettere inviate fra il 15 aprile 1890 e l’8 dicembre 1892, come pure un’unica lettera scritta da Frauenfeld il 9 ottobre 1900.

L’archivio privato di Dumelin è accessibile alle ricerche on-line e può essere ordinato per la consultazione nell’Archivio federale (Segnatura J1.377*). Una selezione di copie digitalizzate delle sue lettere è disponibile on-line grazie al progetto di edizione dei Documenti Diplomatici Svizzeri (DDS > sito Internet: Dodis).

Altri documenti sul Giappone conservati nell’Archivio federale

Nella banca dati elettronica Swiss Archives sono conservati altri documenti sul Giappone risalenti alla seconda metà del XIX secolo: per esempio documenti sul consolato svizzero di Yokohama, per il quale lavorò anche Dumelin (fondo Affari esteri) e i rapporti consolari del periodo 1883-1904 (fondo Rapporti consolari dal 1883 al 1904). Inoltre si trovano nell’Archivio federale anche il trattato d’amicizia e di commercio del 1864 (fondo Trattato d'amicizia e di commercio tra la Svizzera e il Giappone del 6 febbraio 1864) e l’album fotografico ricordo intitolato «Souvenir du Japon» del politico ed etnografo svizzero Aimé Humbert-Droz, comprendente scatti degli anni 1863-1865.

Ulteriori informazioni

Contatto

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Tel.
+41 58 462 89 89
Fax
+41 58 462 78 23

E-mail

Orari d'apertura sala di lettura

Ma-Gi, 9.00-19.00

Dettagli e giorni di chiusura

Stampare contatto

Mappa

Archivio federale svizzero

Archivstrasse 24
3003 Berna

Mostrare mappa

Stampare contatto

https://www.bar.admin.ch/content/bar/it/home/servizi-e-pubblicazioni/pubblicazioni/attualita-storica/l_archivio-privato-di-arnold-dumelin-nellarchivio-federale.html